#Fiumicino scotta: cumuli di monnezza e progetti di cemento


Giovedì 30 luglio, siamo andati a vedere dal vivo in che situazione si trova la pineta.

Pineta incendio

L’incendio era partito dalla adiacente zona “Pesce Luna” e si è esteso sia verso la via Coccia di Morto, arrivando al canale accanto alla pista ciclabile e all’aeroporto, sia alla pineta, verso varie direzioni. È stato fortunatamente fermato giusto in tempo, grazie ai tanti Canadair e alle varie forze dell’ordine intervenute, distruggendo così solo l’angolo della pineta tra Pesce Luna e via Coccia di Morto e un’altra parte poco più interna, verso il mare. Tuttavia, il termine “solo” non è quello esatto perché anche un albero bruciato, è un danno all’ambiente e alla collettività, e in questo caso non si tratta di un albero ma di molti di più.

Nella zona dove è partito l’incendio vi è una discarica e tutta l’area intorno è piena di rifiuti abbandonati nel degrado generalizzato.

In attesa di ulteriori aggiornamenti sulle dinamiche del rogo, non possiamo che confermare il nostro stupore sulle tante, troppe, coincidenze accadute una dopo l’altra:

– martedì 28, si effettuano vari arresti e il sequestro del porto di Ostia

– mercoledì 29, incendio che interessa sia la zona Pesce Luna, dove è prevista la realizzazione della “grande” opera del porto commerciale di Fiumicino, sia la adiacente pineta che fa parte della Riserva Naturale del Litorale Romano e che, in particolare, è riconosciuta come zona di massima protezione dal Decreto istitutivo della riserva stessa

– giovedì 30, blackout all’aeroporto di Fiumicino (che si trova di fronte alla pineta e a Pesce Luna) dovuto a un “corto circuito”, stessa causa dell’incendio che a maggio distrusse il terminal 3 dello stesso scalo.

Sempre per pura – forse – coincidenza, questo accade nel periodo in cui si trasmette al Ministero dell’Ambiente, per la verifica strategica, la documentazione per il Piano di Gestione della Riserva Naturale del Litorale Romano (di cui ne fa parte la pineta in questione).

Nelle ultime settimane ci erano arrivate segnalazioni di costruttori che frequentano la zona Pesce Luna – quella maggiormente colpita dal rogo – già da un po’ di tempo e che mostrano il progetto della costruzione di esercizi commerciali, centri congressi, uffici, case, e che fanno agli abitanti proposte di “investimenti” di compravendita di terreni.

Tutte queste “coincidenze” ci sembrano un po’ troppe per non pensare che l’area in questione possa essere sotto attacco da parte di qualcuno. A breve sarà pronto il nostro video della visita che abbiamo girato sul luogo dell’incendio. In parallelo, stiamo aspettando aggiornamenti dalla procura di Civitavecchia che ha aperto un’indagine sul rogo e dalle varie altre istituzioni e forze dell’ordine che stanno seguendo la questione.

Loro non si arrenderanno mai. Noi neppure!

Annunci

La tua opinione è importante quindi, se vuoi, scrivi un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...